I surfisti della vita

Forum per persone che soffrono di Disturbo Bipolare


    Il litio per il disturbo bipolare, ma non per tutti.

    Condividere
    avatar
    Mabiem
    Admin
    Admin

    Messaggi : 157
    Data d'iscrizione : 27.02.17
    Età : 59
    Località : Messina

    Il litio per il disturbo bipolare, ma non per tutti.

    Messaggio Da Mabiem il Dom Giu 25, 2017 6:22 pm

    Risposte diverse a seconda dell'attivazione genetica
    Per il trattamento del disturbo bipolare il litio è un'ottima risorsa. Tuttavia, il suo utilizzo non è consigliabile per tutti perché molto differenziate possono essere le reazioni alla sostanza. A dirlo (Settembre 2012) è uno studio della Yale University School of Medicine pubblicato sulla rivista Biology of Mood & Anxiety Disorders.
    La sperimentazione ha rivelato come il litio produca reazioni diverse a seconda dell'attivazione o della repressione di determinati geni che alterano i meccanismi di apoptosi, ovvero la morte cellulare programmata.
    Gli esperti della Yale hanno verificato le alterazioni nell'attività del gene BCL2 - un parametro fondamentale per valutare l'effetto terapeutico del litio – nel sangue di 20 pazienti depressi e affetti da disturbo bipolare prima e dopo la terapia con carbonato di litio. Dopo due mesi dall'inizio della terapia, i ricercatori hanno scoperto che vi erano grandi differenze nell'attivazione del gene fra i pazienti che avevano risposto positivamente e quelli che non avevano avuto benefici. I medici hanno usato come strumento di analisi la scala di Hamilton per la depressione.
    Gli scienziati hanno peraltro individuato altri geni con livelli di attivazione diversi, come spiega Robert Beech, il coordinatore dello studio: “abbiamo trovato 127 geni che manifestavano differenti modalità di attivazione nei vari pazienti. Nella maggior parte, questi processi influivano poi sull'apoptosi cellulare''.
    Fonte :http://www.italiasalute.it/copertina.asp?Articolo_id=2580

      La data/ora di oggi è Gio Dic 14, 2017 7:28 am